La trendy Dubai potrebbe sembrare un top pick per le coppie giramondo gay ma negli Emirati Arabi Uniti la Shari’a, la legge islamica, vieta espressamente l’omosessualità che è un reato punibile. Rispetto a molti dei suoi vicini dove essere gay può costare la vita, la legge degli Emirati Arabi Uniti sembra piuttosto indulgente ma la pena per le pratiche omosessuali può variare da multe molto salate a vere e proprie condanne. La Shari’a, che è limitata ai musulmani, può invece infliggere la pena di morte per i trasgressori omosessuali anche quando non vi è alcuna documentazione o prova reale a carico. Gli stranieri che viaggiano all’estero e che violano il divieto sull’omosessualità degli Emirati Arabi Uniti vengono generalmente estradati ma nel 2008 due turiste sono state condannate a un mese di prigione per essersi baciate su una spiaggia pubblica. Quindi a voi la scelta ma fate davvero molta attenzione!