it-sydney-australia-is-gay-hotel-5-gg-di-tour-da-sidney-alle-blue-mountains-189d6

 

Fire Island, New York: Pines Beach
E’ la spiaggia gay di New York e questo dovrebbe già bastare. Considerata una delle mete più hot dell’estate per chi ama i party anche in pieno giorno in riva al mare. Di certo i vostri occhi non mancheranno di essere deliziati dagli splendidi ragazzi che la popolano. Se questo non fosse sufficiente ad invogliarvi, il nudismo è permesso sulla spiaggia, ma è prevalentemente praticato nell’annessa Cherry Grove.

 

Puerto Vallarta, Messico: Playa Los Muertos
La spiaggia gay si trova nella parte sud della Playa Los Muertos e si riconosce per le sedie blu che  il resort gay mette a disposizione dei bagnanti. Nelle giornate di caldo intenso, il vostro costume potrebbe rimanere incollato a quelle sedie blu, rese morbide dal bagno di sole e dalle intense vibrazioni omoerotiche. Le interazioni provocanti tra i messicani del luogo e i turisti gay in arrivo da tutto il mondo sono decisamente divertenti da osservare.

 

Miami, Florida: spiaggia sulla 12esima strada
Seguitre la bandiere Rainbow fino ad una delle spiegge gay più famose popolata soprattutto da uomini, da qualche lesbica e da pochissime donne etero (che amano fare il bagno in topless lontane dagli sguardi sbavanti dei maschi etero).

 

Rio, Brasile
Farme de Amoedo “Barbie” è il nome con cui i locali chiamano gli uomini muscolosi di Rio. E Farme de Amodeo, a Ipanema, è il luogo in cui potete trovarli, mentre si spalmano olio abbronzante e si sfidano ad amichevoli partite di beach volley infilati in minuscoli costumi da bagno. Farme de Amoedo è anche conosciuta, a ragione, come “Farme Gay”.

 

Tel Aviv, Israele: Hilton Beach
La vita gay a Tel Aviv è sicuramente la più eccitante del Medio Oriente, quindi non sorprende che GayCities abbia incluso la sua spiaggia gay nella classifica. E la spiaggia dell’Hilton è un mix di bagnanti dalla pelle olivastra e turisti di tutto il mondo che vogliono assaporare l’atmosfera della città e portare via sulla pelle il suo sole. La spiaggia si trova a nord dell’Hotel Hilton, proprio sotto la statua dell’aquila.

 

Rehoboth, Delaware: Poodle Beach
Poodle Beach è situata proprio a sud  della passeggiata a mare e, nonostante la fama di Rehoboth come meta gay, i ragazzi qui sono semplici e simpatici. Anche i giorni di nebbia si possono rivelare divertenti grazie al beach volley. Durante la stagione estiva può diventare affollato, ma ci sono possibilità di divertimento per tutti: giovani, anziani, pigri e iperattivi. Anche se le lesbiche sono le benvenute, di solito preferiscono North Shores Beach.

 

Santa Monica, California: Will Rogers Beach
La leggenda vuole che l’autore di A SIngle Man, Christpher Isherwood abbia incontrato qui il suo partner storico Don Bachardy mentre saltellavano in costume su questa spiaggia. E a prescindere dalle bellezze mozzafiato che vi si possono incontrare, ci sono anche campi da pallavolo, chioschi dove consumare uno snack e comodi parcheggi.

 

Cape Town, Sud Africa: Clifton 3rd
Clifton 3rd è completamente protetta dalla brezza marina che soffia su quasi tutta la città. E’ esposta a ovest, quindi si assiste a tramonti mozzafiato. Attenzione a cosa bevete: fatelo ben nascosti perché bere alcolici in pubblico è vietato e i controlli sono rigidi. Sorseggiatene uno sotto l’asciugamano insieme al vostro nuovo amico, mentre il sole tramonta su questo paradiso della vacanza gay.

 

Sydney, Australia: North Bondi Beach
Bagnini in aderentissimi costume che prendono il sole su spiagge bianche. No, non è il paradiso, è Bondi Beach, poco fuori da Sydney. La sezione gay della spiaggia è nella parte nord. Bagnanti gay e lesbiche hanno da tradizionalmente frequentato la zona degli allenamento del North Bondi Surf Club facendolo diventare il loro posto. E’ un luogo in cui si può avere tutto, dal gelato alle salsicce passando per un appuntamento. Tutto tranne l’alcol che è vietato all’aperto. Niente paura: la spiaggia è piena di pub dov’è possibile degustare drink tropicali.

 

Sitges, Spagna: Playa de las Balmins
Finalmente una spiaggia europea e non poteva che essere a Sitges (foto in basso). Per arrivare a Las Balmins, dal centro della città, girate a sinistra sulla spiaggia e camminate superando la chiesa, rimanete sul percorso lungo la riva. Oltrepassate una lunga striscia di spiaggia e poi scalate una collina dopo il cimitero e vi troverete davanti la spiaggia dove i vestiti sono un optional. Acqua bassa, spiaggia pulita, un mix di uomini di ogni genere sulla sabbia.