campidoglio

La bandiera rainbow è stata esposta in piazza del Campidoglio a supporto della settimana Rainbow che ci porterà sino alla Giornata Mondiale contro l’Omofobia del 17 marzo prossimo. «Per la prima volta la bandiera simbolo dei diritti dei gay sventolerà per una settimana intera sul Campidoglio -è il commento della consigliera Imma Battaglia- È un’iniziativa unica nel mondo».
Intanto sono molte le iniziative organizzate in giro per l’Italia. Ad esempio il Coordinamento Arcobaleno di Milano e Provincia promuove due iniziative per la giornata del 17 marzo: alle ore 15.45 in Piazza Argentina/Angolo Loreto ci si raccoglierà per dar vita ad un flashmob sulle linee della metropolitana urbana dal titolo “L’omotransfobia è al Capolinea”. Alle ore 17.30, invece, presso la Casa dei Diritti verranno proposti di alcuni cortometraggi del progetto Rainbow per combattere stereotipi, pregiudizi e luoghi comuni (qui la pagina Facebook dei due eventi).
A Reggio Emilia la sezione locale di Arcigay ha organizzato una settimana di eventi, incontri, dibattiti, aperitivi finalizzati a sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema dell’omofobia che avranno inizio dalla giornata di oggi. L’evento “clou” sarà la terza edizione del torneo di calcetto che si terrà il 17 maggio. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito dell’associazione.
Un flashmob è lo strumento scelto anche dal collettivo Meladailabrianza che all’insegna dello slogan “#iocimettolafaccia” cercherà di coinvolgere i passanti in selfie a sostegno della lotta all’omofobia. L’appuntamento è per le 15:30 in Piazza dell’Arengario a Monza (MB).
La città di Bergamo, invece, propenderà per cinque giorni di teatro, cinema e cultura nella prima rassegna a tematiche lgbtq cittadina (la”puntamento è presso l’Auditorium di Piazza Libertà, mentre il programma è consultabile online).

(articolo tratto da http://gayburg.blogspot.it)