Immagine 6

“Approvato l’articolo 26. È legge. Una svolta storica, una iniziativa di grande civiltà e umanità. Siamo i primi in Italia. Cominciamo a far parlare bene della Sicilia”. Rosario Crocetta, presidente della Regione Sicilia, ha annunciato alla stampa l’approvazione di un articolo della finanziaria regionale che permette anche alle coppie di fatto, etero e gay, di accedere ai mutui agevolati per l’acquisto della prima casa. Con grande sorpresa la Sicilia si allinea così ad altre regioni che già concedono questa agevolazione alle coppie non sposate.

Per accedere al mutuo agevolato bisognerà essere iscritti nei registri delle unioni civili istituiti dai vari comuni.

Nello Musumeci, leader dell’opposizione di centrodestra, come prevedibile parla invece di discriminazione nei confronti delle coppie etero con figli (?). “Grande rispetto, ma con le risorse limitate della Regione occorre fissare criteri di priorità. Crocetta non può discriminare le coppie eterosessuali, anche quelle non sposate, a favore dei gay”.

Francamente però non riusciamo a capire dove ci sia questa “dispersione” di risorse da momento che il provvedimento è rivolto alle coppie di fatto di qualsiasi orientamento sessuale.