Gli Stati Uniti sono il paese dei sondaggi ai quali attribuiscono sempre grande valore per la capacità non solo di dare dati certi e riscontrabili ma anche per avere una grossa capacità di influenzare le opinioni dei cittadini aiutandoli poi a prendere una posizione.

L’ultimo sondaggio fatto riguardo la percezione delle nozze gay e ha dimostrato che più della metà degli statunitensi è a favore della legalizzazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso.

La ricerca è stata realizzata dall’Istituto Gallup che conferma questi dati con una percentuale di sostenitori del matrimonio ugualitario che raggiunge il 52%. Il sondaggio ha coinvolto oltre duemila persone durante il mese di luglio e conferma il sostegno delle persone al matrimonio per tutti.

Vedendo più da vicino i dati, il sostegno al matrimonio è altissimo tra quanti si definiscono come liberali, con una percentuale che raggiunge il 77%; inoltre tra coloro che non professano alcuna religione bel il 76% è a favore del matrimonio tra persone dello stesso sesso.

I dati, inoltre, mettono in evidenza che il 30% di quanti si dichiarano repubblicani o conservatori sono pro nozze gay e il 23% di quanti frequentano settimanalmente le loro chiese sono favorevole a che le persone omosessuali si sposino. Significativo il fatto che tra i cattolici la percentuale di sostegno delle nozze gay raggiunge il 60%: otto punti in più rispetto alla media del Paese. Tra i protestanti, invece, la percentuale dei sostenitori scende fino al 38%.